lunedì 7 novembre 2016

L'aics incontra gli istruttori toscani di nordic walking

Da sinistra: il coordinatore sezione Aics Nordic Walking Carlo Grigolon,
la formatrice Barbara Andolfatto
e il Presidente Comitato Aics di Pisa Sandro Balestri 
Sabato 5 novembre presso la sede del Coni Servizi di Pisa, si è svolto un incontro di presentazione delle attività della sezione Aics Nordic Walking. A fare gli onori di casa, Sandro Balestri presidente del Comitato Provinciale Aics di Pisa. La parola è poi passata al coordinatore nazionale Carlo Grigolon ed alla formatrice Barbara Andolfatto, che hanno illustrato un vero e proprio percorso di crescita coerente e sinergico, in cui gli attori sono di pari passo le associazioni che promuovono la camminata con i bastoncini ed i loro istruttori affiliati ad Aics. Sono la formazione e la didattica gli elementi fondanti su cui si basa l'attività della sezione: infatti i titoli ottenuti dagli istruttori sono validi in tutta Italia e vengono riconosciuti dal Coni. E proprio agli istruttori è rivolta una ampia offerta di attività che prevedono innanzitutto svariate specializzazioni, come anche frequenti incontri di perfezionamento della tecnica, che verranno suddivisi un po' in tutto il territorio nazionale. Non dimentichiamo poi, a livello locale, le importanti opportunità di promuovere con le associazioni sportive iniziative e progetti in collaborazione con molteplici enti pubblici. Non si può poi dimenticare l'ormai collaudata organizzazione dei campionati Nazionali e Regionali di regolarità, attraverso il Nordic Walking in Tour, un circuito aperto a tutti, e che con il 2017 farà partire la nona edizione. E' stato naturalmente evidenziato come - all'interno di un ente che copre grandi numeri come Aics (ricordiamo oltre 800000 tesserati!)- sia fertile il terreno per creare collaborazioni e progettualità su più fronti, che spaziano dal turismo sociale all'ambito educativo, formativo, senza tuttavia dimenticare ad esempio le tante declinazioni dell'integrazione e l'impegno della protezione civile .
La sezione Aics Nordic Walking ha da poco costituito un sito internet (www.nordicwalkingschool.eu), dove vengono illustrati innanzitutto i percorsi formativi, le modalità per il riconoscimento dei titoli acquisiti con scuole o altri enti di promozione; inoltre viene illustrato a tutti i volonterosi neofiti l'iter per diventare istruttori e che prevede un adeguato periodo di affiancamento con un formatore più anziano. 
Senz'altro, con l'entusiasmo mostrato dai relatori e la voglia di migliorarsi mostrata dagli intervenuti, non mancheranno soddisfazioni e crescenti consensi.

Francesco Lazzarini

L'aics incontra gli istruttori toscani di nordic walking

Da sinistra: il coordinatore sezione Aics Nordic Walking Carlo Grigolon,
la formatrice Barbara Andolfatto
e il Presidente Comitato Aics di Pisa Sandro Balestri 
Sabato 5 novembre presso la sede del Coni Servizi di Pisa, si è svolto un incontro di presentazione delle attività della sezione Aics Nordic Walking. A fare gli onori di casa, Sandro Balestri presidente del Comitato Provinciale Aics di Pisa. La parola è poi passata al coordinatore nazionale Carlo Grigolon ed alla formatrice Barbara Andolfatto, che hanno illustrato un vero e proprio percorso di crescita coerente e sinergico, in cui gli attori sono di pari passo le associazioni che promuovono la camminata con i bastoncini ed i loro istruttori affiliati ad Aics. Sono la formazione e la didattica gli elementi fondanti su cui si basa l'attività della sezione: infatti i titoli ottenuti dagli istruttori sono validi in tutta Italia e vengono riconosciuti dal Coni. E proprio agli istruttori è rivolta una ampia offerta di attività che prevedono innanzitutto svariate specializzazioni, come anche frequenti incontri di perfezionamento della tecnica, che verranno suddivisi un po' in tutto il territorio nazionale. Non dimentichiamo poi, a livello locale, le importanti opportunità di promuovere con le associazioni sportive iniziative e progetti in collaborazione con molteplici enti pubblici. Non si può poi dimenticare l'ormai collaudata organizzazione dei campionati Nazionali e Regionali di regolarità, attraverso il Nordic Walking in Tour, un circuito aperto a tutti, e che con il 2017 farà partire la nona edizione. E' stato naturalmente evidenziato come - all'interno di un ente che copre grandi numeri come Aics (ricordiamo oltre 800000 tesserati!)- sia fertile il terreno per creare collaborazioni e progettualità su più fronti, che spaziano dal turismo sociale all'ambito educativo, formativo, senza tuttavia dimenticare ad esempio le tante declinazioni dell'integrazione e l'impegno della protezione civile .
La sezione Aics Nordic Walking ha da poco costituito un sito internet (www.nordicwalkingschool.eu), dove vengono illustrati innanzitutto i percorsi formativi, le modalità per il riconoscimento dei titoli acquisiti con scuole o altri enti di promozione; inoltre viene illustrato a tutti i volonterosi neofiti l'iter per diventare istruttori e che prevede un adeguato periodo di affiancamento con un formatore più anziano. 
Senz'altro, con l'entusiasmo mostrato dai relatori e la voglia di migliorarsi mostrata dagli intervenuti, non mancheranno soddisfazioni e crescenti consensi.

Francesco Lazzarini

martedì 18 ottobre 2016

La splendida Val di non per la conclusione del Nordic Walking in Tour

Abbiamo concluso nel migliore dei modi un'altra stagione col Nordic Walking in Tour. Oltre ai risultati (secondo sia nel campionato Italiano aics Cat under maschile che nel regionale Veneto) è sempre  bello il contesto paesaggistico che accompagna queste gare. Eccone un assaggio

domenica 2 ottobre 2016

GARE NORDIC WALKING…OTTOBRE SARA’ MESE DEI VERDETTI

Per l’asd Dimensione Nordic Walking sta per concludersi un’altra intensa stagione agonistica, ricca di gare e importanti piazzamenti. Ottobre, con 3 gare in 5 weekend sarà quindi mese di responsi! Il portacolori Francesco Lazzarini sta partecipando a due i circuiti nazionali: il primo è il campionato nazionale Aics nell’ambito del Nordic Walking in Tour, competizione che premia l’atleta più regolare. Nella categoria under 45 Francesco risulta attualmente secondo, con un terzo posto ottenuto a Lignano Sabbiadoro, un secondo a Bassano del Grappa ma anche prestazione da dimenticare a Milano Marittima. Nelle imminenti gare di Cison di Valmarino e in Val di Non, l’atleta di Dimensione Nordic Walking proverà a cimentarsi nella difficile impresa di ribaltare gli equilibri di categoria… Qualche soddisfazione potrebbe giungere anche dal campionato veneto, dove fino ad ora ha ottenuto una vittoria nella gara di Alleghe ed un secondo posto ancora a Bassano del Grappa. 
Molto piacevole è stata la scoperta del Giro Nordic, un circuito che si svolge tra i sentieri delle splendide montagne trevigiane e vicentine e che prevede una doppia sfida con gara di velocità e di tecnica, il tutto sotto la super visione di attenti giudici. Dimensione Nordic Walking partecipa con Francesco Lazzarini, che attualmente sta navigando a metà classifica in entrambe le specialità. La complessità di questa gara è data da numerosi fattori, percorso in primis che prevede numerose salite, aspetto che sicuramente svantaggia i camminatori abituati alla pianura. Non solo: il ritmo medio è molto alto, e per affrontare al meglio queste competizioni serve un allenamento alla resistenza mirato e costante e che potrà dare frutti solo nel lungo periodo.
INFINE Con l’inizio di ottobre riprendono per Dimensione Nordic Walking le attività associative di avvicinamento alla camminata con i bastoncini. Sono previsti due appuntamenti settimanali ludico motori a Pieve di Cento (ogni mercoledì sera dalle 18,30 presso il campo di atletica di via Mantova) e a Ferrara (ogni giovedì sera dalle ore 18,00 presso la casa del Boia). Per maggiori informazione è possibile visitare il sito www.dimensionenordicwalking.it o scrivere a dimensionenordicwalking@gmail.com.

lunedì 16 maggio 2016

LE PILASTRESI A PASSO DI NORDIC WALKING - L' EDIZIONE ZERO

FOTO DI GRUPPO PRIMA DELLA PARTENZA
BUON PASSO, SEMPRE ALLA  PORTATA DI TUTTI
La StraBurana, mi fa tornare alla mente un periodo epico della mia vita, il periodo - per intenderci - in cui la mia prima ed unica occupazione era di portare a compimento nel migliore dei modi il mensile di cui ero caporedattore, Sport Comuni! Ed è proprio grazie a questa splendida esperienza professionale ed umana che ho conosciuto questa manifestazione: bellissima per la gente, tanta, tantissima, composta da sportivi e d agente che magari si issa in sella alla sua bicicletta solo per scampagnate come queste; persone provenienti da ben 2 regioni e 3 province, vestite con abbigliamento sportivo, colorato e festoso. Mi è sempre piaciuta l’idea di vedere genti darsi appuntamento in uno stesso posto, ad una certa ora per condividere una passione o una mezza giornata. Con la StraBurana lo sport incontra il Consorzio della Bonifica, proprio nella settimana in cui questa si apre al mondo esterno per raccontare un mondo forse poco conosciuto ai più, ma di fondamentale importanza per tutti gli abitanti della pianura. Il controllo delle acque fluviali è stato fondamentale per permettere al nostro territorio di crescere e di svilupparsi. Tutto questo grazie ad impianti come le Pilastresi di Stellata, ben distinguibile anche da molto lontano perchè Enorme, estremamente potente ed ancora molto efficace, nonostante l’avanzare dell’età! Piccoli prodigi dell’ingegneria!
MARIA ANTONIETTA IN AZIONE!
Quattro edizioni fa, a causa del sisma abbiamo saltato. Ero di corvè con lo stand della banca, ma la scossa del sabato notte ha ferito gravemente i territori e soprattutto le persone. Gli emiliani si sono poi dimostrati forti e capaci di ripartire e di superare le inevitabili difficoltà.
Due o tre anni fa, non ricordo con precisione, ho portato il banchetto dell’asd Dimensione Nordic Walking ed ho fatto provare a diverse persone la camminata con i bastoncini. Addirittura ho trovato alcune persone che mi hanno chiesto di organizzare un corso, cosa poi realizzata puntualmente!
Ho anche pensato in un paio di edizioni di partire a piedi da Ferrara per poter giungere all’appuntamento prefissato, 35 km si possono affrontare senza problemi! Desiderio rimasto al momento ancora nel cassetto… 
Poi quest’anno sono stato contattato dagli organizzatori per estendere l’iniziativa anche al nordic walking. Detto fatto così abbiamo preparato un percorso, una segnaletica studiata ad hoc e un po’ di presentazioni dell’evento. Ieri il felice epilogo, con una giornata che tutto sommato ci ha sorriso, nonostante il mal tempo abbia fatto da minaccioso sottofondo. A dire il vero, causa fango, mi sono sentito in dovere di modificare all’ultimo minuto il percorso, tralasciando il quello originario che toccava da vicino gli impianti della bonifica. Abbiamo così rimediato con il classico giro degli argini di Stellata!
ANCHE ASD DIMENSIONE NORDIC WALKING C'E'!
Pochi non eravamo… anzi molti erano miei ex allievi, che ho salutato con piacere. In più c’erano persone che hanno potuto provare per la prima volta la camminata con i bastoncini. L’importante non è la maglia che si indossa (ammesso che si capisca il valore di quella maglia) ma il fatto di portare avanti con una certa regolarità il proprio sport e la propria passione. 
Il nordic walking non è immediato né da capire né da praticare, serve tempo, costanza e tanta dedizione per perfezionare la tecnica.
CODA BAGNATA... CODA FORTUNATA, 
IN PALIO 
UN BEL PIATTO DI PASTA E SALSICCIA 

Da quando ho capito il suo potenziale ci ho messo sempre la mia faccia. Nel bene e nel male, attirandomi anche qualche inimicizia. Ma vado avanti per la mia strada, ben consapevole dei miei limiti e delle mie qualità.

PIOVE! SI RIPARI CHI PUO' E...
COME MEGLIO PUO'!
Poco dopo la conclusione della passeggiata… tutti in fila per il pranzo e.. trac! Inizia a piovere! Poi dopo 5 minuti è tornato il bello e abbiamo potuto assaporare tranquillamente salsiccia, pinzini e ciambella!
Bella questa edizione zero della Straburana aperta al nordic walking… e già stiamo programmando per il 2017!

Ringrazio di cuore chi ha voluto e permesso questa ulteriore iniziativa, in modo particolare Luigi Pinotti e il dott. Barbieri della Bonifica.

martedì 12 aprile 2016

CAMMINATA SPORTIVA, DIVERTIMENTO ASSICURATO!

Ferrara 12 aprile 2016. Come sempre la primavera è un periodo intenso di manifestazioni ed iniziative, alcune veramente da non perdere! Abbiamo iniziato il 3 aprile a Lignano Sabbiadoro con la prima tappa del Nordic Walking in Tour, giunto all'ottava stagione. Splendido percorso, un misto tra spiaggia e pineta, conta tanti camminatori, amici vecchi e qualche nuovo arrivo. Splendida l'organizzazione curata da Aics e dall'associazione Nordic walking di Lignano. La delegazione di Dimensione Nordic Walking ha era composta da Maria Antonietta (è la nostra dirigente accompagnatrice), da Antonella che ha esordito in gara centrando uno splendido decimo posto di categoria e dal sottoscritto. 
Ho proseguito lo scorso weekend a Padova con il corso per Istruttori Nazionali di Camminata Sportiva. Premetto che da ormai diversi anni, almeno sei se non ricordo male, porto dentro di me l''idea di approfondire concretamente la tecnica della camminata intesa come non marcia. Nella mia biblioteca sportiva ho lasciato spazio anche ad un manuale sul fitwalking. Camminare a passo veloce è sempre stato un piacere, a volte una necessità per girare in centro in città. Proprio il passo veloce, rapido e silenzioso mi ha da sempre dato una fortissima sensazione di benessere. Mi piace "volare" per le mura di Ferrara ma anche su Ercole d'Este! Fino a poco tempo fa, però, ero soltanto consapevole di quanto possa essere bello camminare veloce... e non conoscevo approfonditamente la tecnica corretta. Quest'inverno per diversificare le uscite ho fatto diversi allenamenti senza bastoncini anche di 10/13 km. Ebbene il corso di camminata sportiva mi ha fornito utili elementi per sviluppare questa mia curiosità ma in modo strettamente scientifico e misurabile. Per camminata sportiva intendiamo una tipologia di camminata tale da ottimizzare i movimenti di rollata, intensità ed oscillazione delle braccia in funzione di velocità e distanza. Un esempio? puntare ad aumentare la distanza percorsa a parità di tempo. Ecco allora che entra in gioco la postura, la biomeccanica, l'allenamento, la capacità di sapersi adattare, la volontà di allenarsi per sentirsi sempre meglio e per poter vedere (o quanto meno percepire) settimana dopo settimana i propri miglioramenti.
La camminata sportiva sono sicuro che avrà nei prossimi anni una grande diffusione perchè praticabile un po' da tutti... basta avere buona volontà!
Eravamo una 40 ina i partecipanti, tutti entusiasti di essere parte attiva in questa nuova avventura!
Fabio Moretti, Mario De Santis e Alessandro Pezzatini sono stati i nostri formatori. Sono loro la guida della neo nata Scuola Italiana Camminata Sportiva.
Ora starà a noi presentare, capire e diffondere questa nuova incredibile tecnica di camminata.

Gli appuntamenti non sono finiti! 
domenica prossima andremo a Milano Marittima per la seconda tappa del Nordic Walking In Tour, mentre purtroppo a Bologna andrà in scena la prima gara del campionato fidal. Peccato per la concomitanza perchè avrei voluto partecipare volentieri a entrambe le manifestazioni...

Il 15 maggio infine presenterò il nordic walking alla Straburana,
 A prestissimo i dettagli!

mercoledì 30 marzo 2016

DIMENSIONE NORDIC WALKING OTTIENE IL PATROCINIO DEL PANATHLON CLUB FERRARA

A pochi giorni dall’ avvio della stagione sportiva 2016, l’asd Dimensione Nordic Walking comunica con piacere di avere ottenuto il patrocinio morale del Panathlon Club Ferrara, il cui logo sarà visibile sulle maglie di gara. Gli atleti della nostra associazione parteciperanno quest’anno a gare di ben 4 splendidi circuiti: il campionato nazionale e regionale Veneto Aics “Nordic Walking In Tour” (si basa sulla regolarità), il Giro Nordic (nordic walking in montagna) e la partecipazione ad alcune tappe del campionato italiano Fidal Nordic Walking (gara 10000 metri uomini). Il portacolori sarà Francesco Lazzarini. Inoltre già domenica 3 aprile è previsto per Antonella Baratella l’esordio alla tappa nazionale di Lignano Sabbiadoro del Nordic Waslking in Tour.

Ma cos’è il PanathlonInternational? E’ una associazione riconosciuta nel 1982 dal Comitato Internazionale Olimpico; mentre in Italia è una associazione benemerita del Coni.
Scopo del panathlon è “ l'affermazione dell'ideale sportivo e dei suoi valori morali e culturali, quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra gli uomini e i popoli.” E da qui discende una importante e prestigiosa attività che spazia dalla diffusione del fair play nello sport a tutti i livelli, alla realizzazione di studi e ricerche sui problemi dello sport e sui suoi rapporti con la società. Ricordiamo anche la recente “Carta dei doveri dei genitori nello sport”, documento importante perché sottolinea tra le altre cose il diritto dei figli di non dover essere necessariamente dei campioni per essere dei bravi sportivi. 

Molto attivo è il Club Ferrarese, che riunisce una sessantina tra dirigenti e sportivi della città estense. Sempre attivo nella promozione dello sport e di un sano stile di vita, il Panathlon cittadino sta diventando un prezioso punto di riferimento e di ritrovo per molti dirigenti locali. Le cene conviviali sono a tema… sportivo e risultano l’occasione per conoscere ed approfondire sport ma anche i progressi della ricerca scientifica o “le esperienze sulla terra rossa” di illustri scrittori, come l’indimenticabile Giorgio Bassani. Senza dimenticare l'attenzione che da sempre il Club rivolge alle giovani promesse dello sport ferrarese  attraverso i prestigiosi "Premi Panathlon".


Molto soddisfatto per il patrocinio ottenuto è il presidente Francesco Lazzarini: “Crediamo che da ogni iniziativa e da ogni regolamento si possano trarre nuove e più aggiornate indicazioni su cosa fare e cosa non fare per impostare le nostre gare. Inoltre ogni specialità, sia essa velocità, tecnica o regolarità nasconde elementi di sano divertimento, che vale la pena di provare almeno una volta! In uno sport giovane, in crescita in termini qualitativi e quantititativi, è importante darsi delle regole! Sono infine soddisfatto per l'esordio di Antonella, una delle mie allieva che da oltre un anno si sta dedicando al nordic walking con impegno e dedizione”. 
Ed ora...la parola ai bastoncini!

mercoledì 16 marzo 2016

contatti dimensione nordic walking

vuoi provare il nordic walking ed entrare nella nostra dimensione governata da due splendidi bastoncini, tanta tanta fantasia e un pizzico di necessaria quanto liberatoria fatica fisica?
clicca sul link ed entrerai sul nostro sito.

http://www.dimensionenordicwalking.it/1/contatti_2390866.html

oppure contattaci direttamente:
mail: dimensionenordicwalking@gmail.com
Cell: 347 0835343 (ore serali)

10 anni fa... proprio oggi mi laureavo!

Ferrara 16 marzo 2016 => 10 anni fa, precisamente a: Bologna, facoltà di Scienze Politiche...
mi laureavo, discutendo la mia sofferta tesi "La formazione continua nella pmi. Una indagine nell'alto ferrarese". Ebbene ricordo la fatica di scrivere per quel tema tanto complicato ma che tutt'ora è di fondamentale importanza nel mondo del lavoro: la formazione continua, che va oltre quella obbligatoria ed è più pragmatica (generalmente) di quella universitaria, ancora troppo legata (almeno in ambito sociologico ed umanistico) a teorie troppo spesso fini a se stesse. La fatica è stata quella di lavorare con una assistente che tutto faceva tranne che il suo lavoro che doveva essere quello di sviluppare la tesi e non di creare problemi. La soddisfazione maggiore l'ho avuta quando la stessa assistente, con fare quasi sprezzante ha ammesso che era praticamente perfetta. Per forza, ho pensato, ci ho messo un anno e mezzo e molta fatica per sopportarti! Comunque a 10 anni da allora qualche soddisfazione me la sono tolta: ho presentato la mia tesi e ho vinto (pari merito con un altro studente) il Premio di Laurea della Fondazione  Cassa di Risparmio di Cento! Grande, grandissima l'emozione che mi ha permesso di approfondire i miei studi in ambito di formazione ed organizzazione con un primo indimenticabile master! (9 mesi di studio/lavoro, veramente arricchenti sia a livello didattico, ma anche professionale e ovviamente formativo)
Ma torniamo al 16 marzo 2006: faceva un gran freddo, lo ricordo bene! A Bologna sono stato raggiunto da un bel gruppo di Scacchi! Subito dopo la proclamazione, all'uscita dall'aula magna mi hanno intonato il "Dottore Dottore", a cui ho prontamente risposto con un liberatorio "Gaudeamus!". Troppo bello, è stato come tagliare un traguardo, importante, anzi decisivo nel prosieguo della mia vita. Grandi festeggiamenti poi, che si sono protratti in treno fino a Ferrara e poi a casa mia, dove oltre 70 persone sono piombate per il brindisi.
Dieci anni dal giorno della mia laurea non sono pochi.
Una, dieci vite fa. Dopo tutto cambia, tutto diventa diverso e i veri voti diventano altri, a volte ben più frustranti di un 18...


domenica 28 febbraio 2016

ESORDIO STAGIONE 2016... POSTICIPATO..

28/02/2016
Non vedevo l'ora di partire, di indossare i miei bastoncini da nordic walking e lanciarmi su per i sentieri di Cesiolino! L'inverno mi ha fatto rimanere lontano dalle gare ma quest'anno ho proprio voglia di ripartire.. A dire il vero... dovevo iniziare oggi con la prima tappa del Gironordic. Sarebbe stato un esordio su un circuito nuovo per me e per asd Dimensione Nordic Walking, che ha regole ben precise su tecnica e percorsi con salite, ed una organizzazione che per molti versi mi ha già impressionato positivamente. Infatti una buona organizzazione, in caso di rischio di meteo avverso non può che comunicare tempestivamente a tutti i concorrenti la situazione di pericolosità. E così è stato, anzi venerdì sera alle ore 22,00 puntuali, è comparso il comunicato che la manifestazione sarebbe stata annullata. Mi ricordo gli anni delle regate in barca a vela, dove si andava sempre e comunque... spesso dovendo purtroppo rinunciare all'uscita e talvolta anche alla regata.
Ma va bene così, questo weekend è stato letteralmente rigenerante! Ho dormito molto, ma sono anche andato in palestra ed ho grigliato un po' di pesce. Poi naturalmente ho trovato il tempo per programmare un po' di iniziative per l'attività 2016... il nuovo corso nordic walking e qualche bella passeggiata per la primavera/estate. Diciamo che tra mail e chiamate varie mi son portato un po' avanti ma cose da fare (specialmente qualche nuovo sogno nel cassetto) restano sempre indietro!

lunedì 22 febbraio 2016

Ferrara 22 febbraio.
E dopo un inverno passato prevalentemente a lavorare e ad impostare vari progetti di vita... posso finalmente vedere una bozza di calendario (seppur provvisorio) di eventi e gare di nordic walking. Obiettivamente mi manca l'adrenalina del pre gara! Lo scorso anno col Nordic Walking in Tour mi sono divertito molto, ho conosciuto gente simpatica e con le mie stesse passioni. Non solo: abbiamo visto dei posti incredibili, come Bassano del Grappa, ma i castelli di Montello maggiore, senza dimentica il monte Civetta o Belluno, o la pineta di Marina di Ravenna, o la Valle del Conca o...
Stagione nuova..
bastoncini nuovi in arrivo... 
tutti gli altri posti dove è stata magnificamente organizzato il Tour! Anche nel 2016 ho intenzione di fare altrettanto! Anche quest'anno quindi indosserò la maglia dell'asd Dimensione Nordic Walking è girerò per l' Italia!Con un paio di importanti novità: parteciperò anche ad alcune tappe delle gare federali di nordic walking e al Giro Nordic. Il livello delle competizioni sembra che si stia gradualmente alzando... sarà difficile essere competitivi da subito, bisogna capire bene i regolamenti e come il gesto tecnico venga valutato da chi giudica in modo tale da potermi migliorare fin da subito, se possibile.
L'importante però è scendere in pista ed essere pronti a stringere le chiappe e a resistere alla fatica! e già nel prossimo weekend avrò questa soddisfazione! E' impressionante come sotto allenamento camminando a un ritmo molto sostenuto si possano toccare se non superare i 150 battiti al minuti! Però... dopo 3 giorni di incessanti allenamenti devo ammettere che amo sentire quella sensazione di piacevole sfinimento che caratterizza tutte l'attività sportiva propriamente detta!  
Prima tappa del Gironordic...arrivo! Il nuovo certificato medico è pronto da un mese... ora non resta che partire!
Intanto riparte pure l'attività didattica dedicata a chi si vuole avvicinare alla camminata con i bastoncini. Dimensione nordic walking vi aspetta tutti i mercoledì! Immancabilmente (anche con super acquazzone!) ci ritroviamo a Pieve di Cento per il consueto ritrovo/lezione settimanale. La pista di atletica ha un vantaggio: permette di far camminare assieme anche persone con due velocità differenti...senza che il distacco risulti abissale!
Anche a Ferrara abbiamo in programma una serie di iniziative. Anticipo soltanto che a metà settimana partirà un corso base!

domenica 14 febbraio 2016

Un San Valentino diverso...

14 febbraio...festa degli innamorati...
Personalmente non l'ho mai amata molto come festa... Quest'anno però è stata una giornata diversa. Ci siamo trovati in famiglia per ricordare il nonno. Una bella grigliata e via! Riposino necessario per ricaricare le pile in vista della prossima settimana lavorativa. Purtroppo ho rinunciato all'allenamento di nordic walking visto il diluvio...
Ma con Maria Antonietta sono andato in cattedrale per sentire la messa del vescovo. È stato un messaggio importante e per nulla scontato, il tempo del fidanzamento e la scelta del matrimonio non si possono fare con leggerezza. Bisogna essere consapevoli delle scelte che si stanno per prendere, perché in ballo c'è un comune progetto basato sul reciproco amore.
Un pomeriggio così, fatto di preghiera ma anche di riflessione e condivisione ci ha fatto bene. Sicuramente abbiamo dato un senso più profondo a una festa che troppo spesso sa di puro consumismo!
La pagina apparsa sulla Voce di Ferrara del 19 febbraio 2016 sulla giornata dei fidanzati. E' stato un importante momento di riflessione per tutti coloro che hanno partecipato; l'articolo tocca e ben evidenzia i punti afforntati del Vescovo Mons. Negri. Sotto un momento dell'incontro conclusivo in Arcivescovado 

domenica 3 gennaio 2016

PER UN GRANDE 2016...

BUON ANNO A TUTTI VOI!
Maria Antonietta ed io ci siamo lasciati alle spalle un anno molto importante! Abbiamo dimostrato a noi stessi, innanzitutto, che con la dedizione e l'impegno si possono raggiungere importanti risultati, nel lavoro come nello sport. 
Alcuni momenti spensierati del nostro 2015
Con Maria Antonietta in versione... seria!
Partiamo dal primo ambito. Quasi un anno e mezzo fa un po' per scommessa Mary si è iscritta al progetto Garanzia Giovane per provare l'esperienza del servizio civile. Il bando è stato aperto la notte tra il 30 aprile ed il primo maggio; siamo riusciti ad iscriverla la sera del primo maggio, con una sincronia quasi perfetta (si è iscritta mentre era al telefono con me: lei da San Pantaleo nel cuore della Calabria, ed io da Ferrara)!  Non contenti, per ulteriore scommessa, abbiamo giocato un'altra carta: provare ad entrare al servizio civile direttamente a Ferrara. Dopo mille traversie burocratiche, ce l'abbiamo fatta! Da marzo 2015 è abile ed arruolata! Ha scelto un ambito difficile, quello di aiutare le donne in difficoltà, quelle maltrattate e molto spesso emarginate dalla nostra società. E' un impegno forte, che la sta cambiando e la sta facendo crescere giorno per giorno. Non è semplice, ma la sua voglia di aiutare ed essere utile al prossimo prevalgono sui tanti ostacoli. Con un servizio civile così lontana da casa, Maria Antonietta è stata messa per la prima volta nelle condizioni di dover contare un po' di più sulle sue forze e meno sul prezioso aiuto della sua famiglia di origine. Diciamo anche che Ferrara, cittadina piccola e raccolta, l'ha favorita negli spostamenti in autonomia con e senza mezzi pubblici. Poi chissà col nuovo anno potrebbe iniziare ad andare in bicicletta (ci sono addirittura i corsi per principianti) o rispolverare la sua patente di guida...
...senza parole!
Ma con dedizione ed impegno Maria Antonietta ha superato se stessa anche nello sport. In meno di un anno è diventata una buona camminatrice con e senza bastoncini da nordic walking. Ricorderò sempre (un po' come un incubo) la Spadzada par Bunden del 2014: i 5 km di percorso fatti a passo lentissimo, con lei che annaspava barcollante! A settembre 2015, dopo mesi di passeggiate continue tutti i giorni, quantomeno per andare al lavoro, Maria Antonietta si è trovata su un percorso dalla analoga distanza più fresca che mai, tanto da esclamare a pochi metri dall'arrivo "ma siamo già arrivati? mi devo ancora scaldare!" Cosa dire poi dei ben 12 km percorsi a Bassano del Grappa durante il Nordic Walking in Tour? Ne doveva fare 6 poi ha preso per errore quelle del percorso di gara e si è lanciata lungo salite e sterrati... E' arrivata in tempo per mangiare la pasta al traguardo, superando ancora una volta e di gran lunga i suoi personali limiti! Credo che la forza di Maria Antonietta sia nella sua perseveranza: con tanta fatica e sudore riesce a raggiungere risultati insperati fino a poco tempo prima!
Parliamo del mio 2015... In ambito lavorativo basti sapere che ho vissuto un importante passaggio a maggio quando sono stato trasferito a Ferrara. Da allora, con nuove mansioni, è stato un crescendo. Amo fare quello che sto facendo.
In ambito sportivo, ho partecipato con sommo coinvolgimento ai campionati nazionali e interregionali del circuito Nordic Walking in Tour! Tra gare sbagliate clamorosamente e ad altre abbastanza centrate ho ottenuto il secondo posto nel campionato nazionale ed il terzo a quello interregionale. Ammetto che non vedo l'ora che riprenda la nuova stagione, questi mesi lontano da gare passano un po' stancamente. Per il 2016 vorrei provare anche altre tipologie di gare sia nello sprint che in ambito federale. Proprio per questo ho iniziato da alcuni giorni la preparazione atletica.
Spendo infine due parole sull' asd Dimensione Nordic Walking. Col 2015 abbiamo completato un importante passaggio di mentalità: da noi cammina solo chi ha voglia e chi vuole stare alle regole.
Expo, l'albero della Vita!
A livello didattico uno dei principali obiettivi è proprio quello di rendere i nostri camminatori autonomi ed in grado di affrontare i percorsi adatti al proprio livello tecnico e alle proprie capacità fisiche. La pista di atletica si sta dimostrando un importante campo didattico, dove poter sviluppare al meglio la tecnica (ma anche la coordinazione, la resistenza...). Mi piacerebbe veder crescere la partecipazione di miei allievi alle varie manifestazioni di nordic walking... vediamo cosa sarà possibile fare nei prossimi mesi!

Del 2015 vorrei ricordare anche altri bei momenti: sono stato all'Expo e a Roma a vedere lo splendido Mercato di Traiano!
E del 2016 cosa dire?
Sarà un anno importante, perchè giungeranno a compimento alcune importanti scelte personali... anche qui, come sempre...WORK IN PROGRESS!